Mostreggiature della Fanteria e Specialità

La Fanteria è un’arma dell’Esercito che prende il nome dai Fanti, soldati a piedi, per distinguerli in origine dai soldati a cavallo, molto meno numerosi. La Fanteria è un’arma molto efficiente ed allo stesso tempo economica: efficiente poiché è un corpo facilmente adattabile a condizioni e terreni di diverso genere, ed economica poiché non prevede particolari equipaggiamenti ed armamenti. Le sue Mostreggiature sono le Fiamme a due punte di colore scarlatto.

Inizialmente la Fanteria era costituita da unità di linea (specializzate nello schieramento su linee successive) e Granatieri, ed è da questi ultimi che nel 1836 prese vita la seconda specialità della fanteria: i Bersaglieri, per decisione del capitano degli stessi Granatieri, La Marmora, il quale volle un gruppo di fanteria leggera che avesse lo scopo di disturbare e poi attaccare il nemico con velocità e destrezza. Le Mostreggiature dei Bersaglieri sono caratterizzate dalle fiamme a due punte color cremisi.

mostreggiature fanteria

Le Mostreggiature dei Granatieri, specialità nata dall’Antico Reggimento delle Guardie e costituita da diversi reggimenti tra Granatieri di Sardegna (l’unico tuttora in vita), di Lombardia, di Napoli e di Toscana, sono alamari d’argento su fondo scarlatto.

  • Nel 1872 nacquero gli Alpini, abili a combattere in montagna e deputati a difenderne i confini, e le loro mostreggiature sono le fiamme a 2 punte color verde.
  • Nel 1938/9 fu creato il corpo dei Paracadutisti, specialità tra le più apprezzate in quanto caratterizzata da grande ardore, le cui mostreggiature sono costituite da un rettangolo azzurro con paracadute, ala e gladio.
  • Nel 1951 nacque l’ultima specialità dell’arma della Fanteria: i Lagunari (Truppe Anfibie), inizialmente guidati dalle tradizioni della Marina, che indossano la mostrina pentagonale di colore scarlatto con al Centro il Leone di San Marco, il loro simbolo.
Mostreggiature della Fanteria e Specialità
Condividi
Prodotti Correlati